Vai al contenuto
Home » La pandemia del COVID-19 è un adempimento profetico?

La pandemia del COVID-19 è un adempimento profetico?

Risposta a cura del Dr. Arnold G. Fruchtenbaum

Non è un segreto che un’enorme epidemia abbia colpito il mondo in generale e gli Stati Uniti in particolare. A questo punto, tuttavia, dato che ci sono miliardi di persone sulla terra, il numero effettivo di coloro che sono risultati positivi al test è relativamente piccolo, e il numero di coloro che sono morti a causa del coronavirus è ancora più piccolo. Ciononostante, la pandemia è un avvenimento tragico.

Gli esegeti da quotidiano sono andati a nozze con questo evento, osservandolo come un importante evento biblico. Ci sono teorie cospiratrici su Internet che hanno trasformato il COVID-19 in una questione tra bene e male o tra Dio e Satana. Bisogna stare molto attenti a queste teorie cospiratrici, perché la maggior parte di esse finiscono col dare la colpa agli ebrei per quello che sta accadendo.

Abbiamo ricevuto molte telefonate e alcune lettere che chiedono la nostra valutazione di questa pandemia, e molti di coloro che ci hanno contattato sono stati influenzati da questo tipo di informazioni su Internet. Una e-mail che ho ricevuto ha definito il COVID-19 una “pandemia pianificata” e ha affermato che il virus sia un’ “arma biologica” rilasciata dai “globalisti” che stanno pianificando una “distruzione di massa di tutto il mondo”. L’email è arrivata con l’accusa che “Fruchtenbaum tace su un evento così catastrofico mentre questo virus intenzionalmente creato dall’uomo e premeditato spegne il mondo”. L’autore della mail mi ha chiesto di fornire “una visione profetica biblica ufficiale di questo evento della fine del tempo! Per una volta, il silenzio non è d’oro!”

Questo è quello che intendo fare, ma molti, come lo scrittore che ho citato sopra, potrebbero non essere contenti di quello che ho da dire. Mi considero un biblista e non un sensazionalista, e non mi lascio influenzare da speculazioni non basate su fatti e atti comprovati. Non mi lascerò nemmeno influenzare da persone che vedono tutte le cose come conniventi di una cabala, un corpo nascosto di persone che cercano di controllare il mondo.

In Matteo 24-25, Marco 13 e Luca 21, il Messia ha tenuto un lungo discorso sugli ultimi giorni. I dettagli di questi tre brani sono esposti nel “Sulle orme del Messia: Uno studio sulla sequenza degli eventi profetici”. Pertanto, riassumerò solo ciò che è rilevante per questo argomento.

Secondo le Scritture, l’evento che effettivamente fa scattare l’inizio degli ultimi giorni è l’insorgere di una nazione contro un’altra, e regno contro regno (Mt. 24:7). Secondo Matteo, questo sarà accompagnato da carestie e terremoti. Luca aggiunge un altro elemento: le pestilenze. Questo termine comprende le pestilenze, le malattie, i virus e altre cose simili. Include certamente anche il COVID-19. Pertanto, la pandemia è uno dei segni che stiamo vivendo negli ultimi giorni, ma non c’è bisogno di credere in una teoria complottistica che sostiene che il virus distruggerà il mondo. Biblicamente parlando, non lo farà.

Poco tempo fa, ho ricevuto una lista di undici domande, alcune delle quali riguardano il COVID-19. Due delle domande chiedevano cosa sia una pestilenza e se il COVID-19 possa essere considerato una pestilenza. A queste due domande ho risposto poco sopra.

Una terza domanda era: “L’attuale pandemia rientra nella categoria degli eventi pre-tribolazionali?” La risposta è che la pandemia non è un evento specifico profetizzato, poiché il termina ‘pestilenza’ è più generale. Il COVID-19 adempie la profezia generale in relazione alla pestilenza, ma non è l’unico virus che rientra in questa categoria.

Una quarta domanda è stata: “Il coronavirus è una punizione di Dio?” Sì, lo è, ma lo è anche un comune raffreddore. Quando Adamo cadde, Dio lo giudicò. Dio giudicò anche ciò che era sotto l’autorità di Adamo, e cioè la Terra. Dall’espulsione dal giardino d’Eden, l’uomo ha vissuto in un mondo spezzato, e l’umanità soffrirà ogni sorta di spine e di rovi, compresi tutti i tipi di malattia. Ovviamente, questo include anche il COVID-19. Nulla accade mai al di fuori della volontà di Dio, e nulla coglie mai Dio di sorpresa. Un’altra domanda è stata: “Quello che sta accadendo è parte della diretta volontà di Dio (come il Diluvio di Noè) o è parte di ciò che Dio nella Sua volontà permette (come la caduta dell’uomo col peccato)?” A questo non possiamo rispondere perché non lo sappiamo.

La nostra sicurezza non risiede nell’uomo o nel governo. Sta nel vivere una vita di fede, riconoscendo sempre che Dio ha il controllo. Inoltre, dobbiamo sempre ricordare Romani 8:28: “Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno.”


Non sempre sapremo il “perché” in questa vita, ma lo sapremo nell’aldilà, nell’eternità.

Traduzione a cura di Martina Pifferi Speciale

2 commenti su “La pandemia del COVID-19 è un adempimento profetico?”

  1. Una delle cose peggiori che possiamo fare come credenti è “politicizzarci” e perdere di vista l’obiettivo di Dio, guardando i fatti e interpretandoli secondo il nostro gusto personale (o peggio ancora in base a quello che sentiamo dire, senza fonti ne prove). Grazie per questi approfondimenti che ci aiutano a guardare la Parola di Dio per quella che è “oggettivamente”, e non una nostra interpretazione soggettiva.

  2. Paolo Panariello

    Colpisce l’essere ben saldi alla Parola di Dio, non destabilizzato da ciò che succede nel mondo.
    Consapevoli chd Dio ha il controllo di ogni cosa. È importante conoscere bene ciò che la scrittura dice perché il mondo passerà ma non passerà la Parola di Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: