Vai al contenuto
Home » I due agnelli di Pasqua

I due agnelli di Pasqua

La pratica biblica prevedeva due elementi principali: l’uccisione dell’agnello e il pasto di Pasqua o seder.

L’agnello che doveva essere ucciso per Pasqua era messo da parte il decimo giorno del mese di Aviv o Nisan. Veniva poi testato dal decimo giorno fino al quattordicesimo del mese per assicurarsi che fosse “senza macchia e senza imperfezioni”. Il quattordicesimo giorno, l’agnello era ucciso per il pasto pasquale. La mattina dopo, un altro agnello era usato come sacrificio per la Pasqua. Secondo Esodo 12:46, l’enfasi principale sull’uccisione dell’agnello era posta sul fatto che nessun osso di questo agnello doveva essere rotto.

Il secondo elemento principale era il pasto di Pasqua. Come riportato da Esodo 12:8, il pasto di Pasqua doveva includere tre elementi principali: l’agnello pasquale, il pane azzimo e le erbe amare.

Tratto dallo Studio biblico Messianico MBS114 “La Pasqua ebraica” del Dr. Arnold G. Fruchtenbaum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: