Storia di Ariel Ministries

Ariel Ministries, è stata creata per l’evangelizzazione e il discepolato dei fratelli ebrei, e nasce dalla necessità di risolvere un bisogno impellente. Ariel significa “Leone di Dio”, e rappresenta Yeshua, il Messia, come Leone di Giuda.

Ariel è anche un altro dei nomi di Gerusalemme (Isaia 29:1)  la città di pace che sta aspettando che il Principe di Pace ritorni. È stato a Gerusalemme, nel 1966, che il seme di un profondo desiderio fu piantato nel cuore di Arnold Fruchtenbaum. Il 1 Dicembre del 1977 a Sant’Antonio, Texas, Ariel Ministries nasceva ed il seme iniziava a germogliare.

Arnold Fruchtenbaum si è laureato al Dallas Theological Seminary nel 1971 ed ha ricevuto il suo Ph. D. alla New York University nel 1989. Dopo essersi laureato a Dallas, si è trasferito insieme a sua moglie Mary Ann, in Israele, dove hanno fondato un istituto biblico, una scuola che divenne così efficace nel discepolare che dopo due anni, alcuni capi religiosi del posto obbligarono Arnold e Mary Ann a rientrare negli Stati Uniti.

Una volta tornati, videro una cosa meravigliosa: lo Spirito Santo stava operando potentemente tra i giovani ebrei, con un’esplosione di nuovi credenti, tanto da rivaleggiare con i racconti del libro degli Atti. Ma insieme alla gioia di vedere centinaia di nascite c’era anche l’angoscia di vedere l’entusiasmo dei nuovi credenti ebrei vacillare e declinare a causa dell’inadeguato discepolato dei fratelli e delle sorelle più anziani nel Signore. 

Il concetto di un nuovo e potente ministero rimase nel cuore di Arnold negli anni seguenti, mentre lavorava prima con l’American Board of Missions to the Jews (adesso Chosen People)  poi, con The Christian Jew Foundation. Alla fine, non poté più resistere alla chiamata e Ariel Ministries si trasformò da sogno in realtà.

Oggi, Ariel Ministries fa parte a tutti gli effetti della corrente delle principali missioni ebraiche, e combinando insieme le due aree chiave dell’evangelizzazione e del discepolato, mette un’enfasi particolare sulla teologia e la dottrina biblicaCerchiamo di sviluppare un programma bilanciato per arrivare agli altri, mentre noi stessi cresciamo in maturità. Ed oggi, ci sono migliaia e migliaia di cristiani ebrei desiderosi di vivere una vita così ben bilanciata  condividendo la loro fede, pregando e studiando diligentemente la Parola e ricercando la comunione fraterna con gli altri credenti

Ringraziamo Dio per le altre missioni ebree, mentre lavoriamo insieme per raggiungere il nostro obiettivo finale, quello di raggiungere le pecore perdute della Casa d’Israele. Il nostro Signore userà chiunque desidera ascoltare ed ubbidire  in questi ultimi giorni prima del ritorno di Gesù il Messia: Poi i figli d’Israele torneranno a cercare il SIGNORE, loro Dio, e Davide, loro re, e ricorreranno tremanti al SIGNORE e alla sua bontà, negli ultimi giorni.(Osea 3:5).

Ed è per questo, che in questi “ultimi giorni”, la necessità e il futuro di queste missione ebraiche non è mai stato già grande. Ma da soli non possiamo fare tutto. Abbiamo bisogno dei nostri fratelli e delle nostre sorelle nel Signore – ebrei e gentili – affinché si uniscano a noi e ci sostengano in questo compito. Preghiamo che lo Spirito di Dio vi spinga ad unirvi alla nostra visione.